Ma i facebook ads funzionano? la parola agli esperti

Prima di lasciarvi a questo articolo scritto da Lidia Borotti che è la responsabile per Delegami della creazione e del controllo dei facebook ads di parecchi miei clienti voglio solo fare alcune precisazioni

In questo articolo non si parla di contenuti, non si parla di social media manager che è oltretutto una figura per molti versi ancora bene da definire

Come sa chiunque abbia letto la mia pagina di presentazione del servizio ( che per inciso trovate qui “il nostro servizio”) io ed il mio staff ci occupiamo esclusivamente della creazione e della gestione degli strumenti tecnici necessari a sviluppare al meglio il vostro sistema di marketing

Quindi leggete con attenzione l’articolo, molto interessante e se volete un servizio professionale anche per i vostri facebook ads il percorso è il solito:  mail a info@delegami.com, due chiacchiere via skype e poi si parte a lavorare


Ma Facebook funziona?  di Lidia Borotti

Domanda da un milione di euro. Per la mia esperienza si. Funziona talmente tanto che ho deciso di studiarlo. Alla mia età ho ripreso gli studi. Facciamo un passo indietro.

Eppure ci deve essere un modo……

Pensavo concentrandomi sulla situazione…

Lavoro in un negozio. Da diversi anni. Il settore/prodotto non importa. Cronica necessità di far affluire persone in negozio e sul sito web. Ma non persone qualunque. Persone che vogliono comprare. In gergo si chiamano persone in target.

Da qui una maniacale ricerca del processo di acquisto del mio cliente ideale. Da qui una maniacale ricerca del profilo del mio cliente ideale. E ad un certo punto ci sono. Et voilà profilo fatto. Ok e adesso che si fa????? Dove li trovo?

Risposta: domanda latente su Fb.

Come intercettarla? Parola d’ordine: Pianificazione e tanta pazienza.

Divido il piano: cercare nuovi clienti e riattivare (perché no? Abbiamo persone che ci conoscono perché non dirgli: ti serve altro?) i vecchi clienti.

Per farla breve: inizio con campagna di interazione post e raccolta di “mi piace” per tramutare il pubblico che non mi conosce a pubblico fan. Nel frattempo creo 2 funnel : uno per il percorso di conversione da contatto a cliente e l’altro per riattivare i vecchi clienti. La pagina Fb nel tempo si popola e da qui scatta la seconda pianificazione: convertire i fan in clienti e cercare sempre nuovi clienti potenziali su immagine dei tuoi fan.

Retargeting. Ecco la soluzione. Risultato: i vecchi clienti in negozio ( e sul sito web) vogliosi di acquistare le nuove proposte e nuovi clienti desiderosi di avere tutte le novità che soddisfino un loro bisogno/desiderio/necessità. Ebbene si sono riuscita a educare anche i miei visitatori sul sito web.

Ho raccolto le loro mail (si è possibile tramite Fb!!!!!) e dentro diretto nel funnel.

Nell’ultimo anno in base a questa esperienza ho approfondito Fb Ads . Ore e ore di studio che necessitano per un costante approfondimento della materia. Abbiamo opportunità infinite con la possibilità di investire budget proporzionati. Si inizia con pochi euro e a seconda della pianificazione del percorso si aumenta piano piano.

Non è semplice e i risultati arriveranno. Parola d’ordine: pianificazione e pazienza. Bisogna testare e se bisogna correggere il tiro Fb te lo consente. Sto lavorando con soddisfazione su due negozi.

Il primo è solo presente on line e stiamo pianificando la ricerca di nuovi clienti sul profilo dei fan e l’altro ha aperto da poco la pagina Fb per portare visite in negozio e sul sito. La strada è molto lunga ma abbiamo già i primi risultati.

Ricapitolando:

se volete risultati immediati Fb non è per voi.

La domanda latente che è presente su Fb va ricercata e coltivata nel tempo.

Leave a Reply

Stai partendo da zero e non hai le idee chiare?

Iscriviti alla mia newsletter per avere tutte le informazioni utili a scegliere gli strumenti migliori per il tuo marketing senza buttare soldi

Privacy

You have Successfully Subscribed!